Open A2 Remote Pilot - Pratica

Formazione avanzata di pilotaggio ed operazioni critiche.

Open A2 Remote Pilot – Pratica

La formazione Open A2 Remote Pilot (Pratica), ti permette di operare con i droni (UAV) in ambienti critici come il monitoraggio di incendi, per la sorveglianza in generale, per ispezioni di infrastrutture e impianti, per interventi di ricerca e salvataggio, di sorvolare vicino alle persone, in zone urbane/residenziali.

Questo programma è stato preparato secondo gli standard europei di Autoformazione pratica richiesta secondo UFAC/EASA 2019/947.

 

Formazione conforme al regolamento di esecuzione europeo:

REGOLAMENTO DI ESECUZIONE(UE) 2019/947 EASA.
Formazione pratica – Scenario standard 1 (STS1) – (STS2).
Syllabus – AMC2 UAS.OPEN.030(2)(b).

 

Introduzione
  • Illustrazione del corso e del piano didattico pratico
 
Preparazione dell’operazione UAS
  • Payload compatibile con l’UAS
  • Zona adatta per l’operazione UAS
  • UAS soddisfa i requisiti tecnici della zona geografica
  • Identificare le limitazioni previste dalla zona geografica e se caso richiedere l’autorizzazione all’ente responsabile di tali zone
  • Identificare eventuali ostacoli e la potenziale presenza di persone non coinvolte nell’area di operazione
  • Verificare le condizioni meteorologiche attuali e le previsioni per la durata dell’operazione UAS
 
Preparazione per il volo
  • Valutare le condizioni generali dell’UAS e assicurarsi che la configurazione dello stesso sia conforme alle istruzioni fornite dal produttore nel manuale dell’utente
  • Assicurarsi che tutti i componenti rimovibili dell’UA siano adeguatamente fissati
  • Calibrare gli strumenti a bordo dell’UA, se necessario
  • Identificare le possibili condizioni che possono mettere a repentaglio l’operazione prevista dell’UAS
  • Controllare lo stato della batteria e assicurarsi che sia compatibile con l’operazione UAS prevista
  • Impostare il sistema di limitazione dell’altezza e aggiornare il sistema di geo-consapevolezza
 
Volo in condizioni normali
  • Decollare, atterrare
  • Fare un volo stabile (Hover)
  • Eseguire curve larghe e strette
  • Volare su una linea retta ad altezza costante
  • Cambiare direzione, altezza e velocità
  • Seguire un percorso
  • Ritorno dell’UA verso il pilota remoto dopo che l’UA è stato posto ad una distanza che non ne consenta più l’orientamento, in caso di UA multirotore
  • Eseguire il volo orizzontale a velocità diverse (alta velocità critica o bassa velocità critica), in caso di UA ad ala fissa
  • Mantenere l’UA fuori dalle no-fly zone o zone soggette a restrizioni, a meno che non sia in possesso di un’autorizzazione
  • Utilizzare alcuni riferimenti esterni per valutare la distanza e l’altezza dell’UA
  • Eseguire la procedura di ritorno a casa (RTH) – automatica o manuale
  • mantenere una sufficiente distanza dagli ostacoli
 
Volo in condizioni anormali
  • Gestire una situazione in cui l’apparecchiatura di posizionamento UAS è compromessa
  • Gestire una situazione di incursione di una persona nell’area di operazione e adottare misure appropriate per mantenere la sicurezza
  • Gestire l’uscita dalla zona operativa definita durante la preparazione del volo
  • Gestire l’incursione di un aeromobile con equipaggio nelle vicinanze dell’area di operazione
  • Gestire l’incursione di un altro UAS nell’area di operazione
  • Affrontare una situazione di perdita di atteggiamento o di controllo della posizione generata da fenomeni esterni
  • Riprendere il controllo manuale dell’UAS quando i sistemi automatici rendono la situazione pericolosa
  • Eseguire la procedura di perdita del collegamento
 
Briefing, debriefing e feedback
  • Condurre una revisione dell’operazione UAS
  • Identificare le situazioni in cui è necessaria una segnalazione di eventi e completare la segnalazione di eventi
Attestato DRONE Easa A2

Ordina il certificato di base A2 e inizia a ottenere la tua licenza drone UE.

Domande e risposte

L’esame A2 deve essere svolto di persona oppure online. Questo è specificato nel secondo emendamento a pagina 8, nella sezione AMC2 UAS.OPEN.030(2)(c). 

L’esame per l’Attestato Complementare A2 prevede 30 domande a scelta multipla, viene svolto online in modo autonomo e sorvegliato.

La prova d’esame verrà videoregistrata e, per tale motivo, al candidato verrà chiesto il consenso ai sensi della normativa sulla privacy.

I nostri esami A2 online seguono tutte le linee guida e gli aggiornamenti forniti dall’EASA.  Ha una validità di cinque anni in tutti i Paesi dell’Unione Europea. Anche in Italia.

Con questo certificato potrete pilotare droni in ogni paese EASA e in tutti i paesi che riconoscono tale attestato (come ad esempio la Svizzera).

Dalle 6 alle 10 ore. La durata dipende dalle tue conoscenze e dal ritmo di apprendimento

A tutti i piloti che intendono volare con droni a partire da 250g e vogliono operare in aree edificate (fino a max. 2 chili) nella categoria aperta. Il certificato Easa Droni UE ti permette di volare in tutti gli stati membri UE, compresi Svizzera, Islanda e Norvegia.

Si certo, il corso online e l’esame sono fatti in lingua italiana.

L’autorità che rilascia il certificato ha bisogno in media di sette giorni lavorativi per elaborare la domanda.

Date Iscrizioni

maggio 2022

sab28mag08:3012:30Open A2 Remote Pilot-PraticaFormazione pratica conforme alla sottocategoria Open A208:30 - 12:30 Swiss Drone Base CampRequisiti:Open Category A1/A3

giugno 2022

sab11giu08:3012:30Open A2 Remote Pilot-PraticaFormazione pratica conforme alla sottocategoria Open A208:30 - 12:30 Swiss Drone Base CampRequisiti:Open Category A1/A3

sab25giu08:3012:30Open A2 Remote Pilot-PraticaFormazione pratica conforme alla sottocategoria Open A208:30 - 12:30 Swiss Drone Base CampRequisiti:Open Category A1/A3

In Offerta!

Open A1/A3 + Open 2 PRO-PACK
CHF400
CHF 495
  •  
  • Offerta valida fino a.....
  •  

Open A2 Remote Pilot - Pratica

CHF 549
  •  
Droneair Pack

Open A2 Teoria + Pratica PACK

Date Iscrizioni

giugno 2022

sab04giu08:3012:30Open A2 Teoria + Pratica PACK08:30 - 12:30 Swiss Drone Base CampRequisiti:Open Category A1/A3

sab18giu08:3012:30Open A2 Teoria + Pratica PACK08:30 - 12:30 Swiss Drone Base CampRequisiti:Open Category A1/A3

Open A1/A3 + Open 2 PRO-PACK

Date Iscrizioni

giugno 2022

sab04giu08:3012:30Open A1/A3 + Open 2 Pro PACKLa formazione completa per iniziare.08:30 - 12:30 Swiss Drone Base CampRequisiti:Nessuno

sab18giu08:3012:30Open A1/A3 + Open 2 Pro PACKLa formazione completa per iniziare.08:30 - 12:30 Swiss Drone Base CampRequisiti:Nessuno

luglio 2022

sab09lug(lug 9)08:30sab23(lug 23)12:30Open A1/A3 + Open 2 Pro PACKLa formazione completa per iniziare.08:30 - 12:30 (23) Swiss Drone Base CampRequisiti:Nessuno

sab23lug08:3012:30Open A1/A3 + Open 2 Pro PACKLa formazione completa per iniziare.08:30 - 12:30 Swiss Drone Base CampRequisiti:Nessuno

Droneair Pack
Info Partecipanti

Prerequisiti: Consigliamo il corso Online Open Category A1/A3
Minimo Partecipanti: 3

Lingue:
Italiano
Età minima: A partire dai 16 anni, accompagnati da un adulto o da un rappresentante legale
Assicurazione: copia polizza assicurativa (RC).
Durata della formazione: 1 giornata
Orario: dalle 8:30 alle 12:00 e dalle 13:00 alle 17:30
Settore di attività: Tutti i settori
Luogo: Swiss Drone Base Camp (se non indicato diversamente).

Dove Siamo

Swiss Drone Base Camp – Stabile la Torre
Via Aeroporto 4a, 6527 Riviera

Syllabus

AMC2 UAS.OPEN.030(2)(b) Operazioni UAS nella sottocategoria A2

COMPETENZE PRATICHE PER L’AUTOFORMAZIONE PRATICA

Preparazione dell’operazione UAS:

  1. assicurati che:
  2. il payload scelto è compatibile con l’UAS utilizzato per l’operazione UAS;
  3. la zona di funzionamento dell’UAS è adatta all’operazione prevista; eUAS soddisfa i requisiti tecnici della zona geografica;
  4. definire l’area operativa in cui si svolge l’operazione prevista in conformità con UAS.OPEN.040 ;
  5. definire l’area di operatività tenendo conto delle caratteristiche degli UAS;
  6. identificare le limitazioni pubblicate dallo Stato membro per la zona geografica (es. no-fly zone, zone soggette a restrizioni e zone con condizioni specifiche vicino alla zona operativa) e, se necessario, richiedere l’autorizzazione all’ente responsabile di tali zone;
  7. identificare gli obiettivi dell’operazione UAS;
  8. identificare eventuali ostacoli e la potenziale presenza di persone non coinvolte nell’area di operazione che potrebbero ostacolare l’operazione prevista dell’UAS; e
  9. verificare le condizioni meteorologiche attuali e la previsione dell’orario previsto per l’operazione.

Preparazione per il volo:

  1. valutare le condizioni generali dell’UAS e assicurarsi che la configurazione dell’UAS sia conforme alle indicazioni fornite dal produttore nel manuale d’uso;
  2. assicurarsi che tutti i componenti rimovibili dell’UA siano adeguatamente fissati;
  3. assicurarsi che il software installato sull’UAS e sul radio comando di pilotaggio remoto (RPS) sia l’ultimo pubblicato dal produttore dell’UAS;
  4. calibrare gli strumenti a bordo dell’UA, se necessario;
  5. identificare possibili condizioni che possono compromettere l’operazione UAS prevista;
  6. controllare lo stato della batteria e assicurarsi che sia compatibile con il funzionamento dell’UAS previsto;
  7. aggiornare il sistema di geo-consapevolezza; e
  8. impostare il sistema di limitazione dell’altezza, se necessario.

Volo in condizioni normali:

  1. utilizzando le procedure fornite dal produttore nel manuale dell’utente, familiarizzare con come:
  2. decollare

Fare un volo stabile:

  1. hover in caso di UA multirotore;
  2. eseguire ampi turni coordinati;
  3. eseguire virate strette coordinate;
  4. eseguire il volo rettilineo ad altitudine costante;
  5. cambiare direzione, altezza e velocità;
  6. seguire un percorso;
  7. ritorno dell’UA verso il pilota remoto dopo che l’UA è stato posto ad una distanza che non consente più di distinguerne l’orientamento, nel caso di UA multirotore;
  8. effettuare il volo orizzontale a velocità diverse (alta velocità critica o bassa velocità critica), in caso di UA ad ala fissa;
  • mantenere l’UA al di fuori delle no-fly zone o delle zone soggette a restrizioni, a meno che non sia in possesso di un’autorizzazione;
  • utilizzare alcuni riferimenti esterni per valutare la distanza e l’altezza dell’UA;
  • eseguire la procedura di ritorno a casa — automatica o manuale;
  • terreno (o recupero); e
  • eseguire la procedura di atterraggio e mancato avvicinamento in caso di UA ad ala fissa; e
  1. mantenere una sufficiente separazione dagli ostacoli;

Volo in condizioni anomale:

  • gestire la traiettoria di volo degli UAS in situazioni anomale;
  • gestire una situazione in cui l’attrezzatura di posizionamento UAS è danneggiata;
  • gestire una situazione di incursione di una persona nell’area di operazione e adottare misure appropriate per mantenere la sicurezza;
  • gestire l’uscita dalla zona operativa come definita durante la preparazione del volo;
  • gestire l’incursione di un aereo con equipaggio nelle vicinanze dell’area di operazione;
  • gestire l’incursione di un altro UAS nell’area di operazione;
  • selezionare il meccanismo di salvaguardia rilevante per una situazione;
  • affrontare una situazione di perdita di assetto o di controllo della posizione generata da fenomeni esterni;
  • riprendere il controllo manuale dell’UAS quando i sistemi automatici rendono pericolosa la situazione; e
  • eseguire la procedura di perdita del collegamento.

Briefing, debriefing e feedback:

  • condurre una revisione dell’operazione UAS; e
  • identificare le situazioni in cui è necessaria una segnalazione di evento e completare la segnalazione di evento.
Doppio comando

Durante i voli di addestramento secondo il tipo di esercizio l’utente sarà accompagnato in doppio comando dall’istruttore facendo funzione di Pilota in Comando,  intervenendo sui controlli qualora la condotta dell’UAV metta a rischio la sicurezza di cose o persone.

Attestato

Al termine del corso DRONEAIR ed AVI rilasceranno un certificato di partecipazione, valido anche per le assicurazioni.

Prezzi e contenuti della didattica sono soggetti a modifiche senza preavviso.

La formazione richiede un minimo di 3 partecipanti. Nel caso non si raggiunge il numero minimo la formazione viene posticipata alla prossima data disponibile. Per maggiori informazioni contattataci.

DRONEAIR, UAV TRAINING CENTER, SWISS DRONE BASE CAMP, LODRINO AEROPORTO
X
X
X